1 aprile 2014

Sfoglie di panini dolci




4 marzo 2010

Dopo... 5 mesi


18 ottobre 2009

41+3...la nascita




Buon giorno a tutti!

Finalmente dopo tanto tempo di latitanza è giunto il momento di svelarvi il mio segreto:

la nascita di mio figlio Daniele, una gioia immensa e indescrivibile.

Per il momento il blog passerà in secondo piano almeno fino a quando il mio coniglietto avrà un paio di mesi.

Buona continuazione e a presto.

12 dicembre 2008

Croccante alle Mandorle


Ricettina natalizia e/o per un dolce fine settimana.
Curiosità, il blog "i dolci di Laura" ed io abbiamo avuto la stessa idea di preparare questo croccante!
Alle volte le coincidenze!

300g di zucchero
1+1/2 bicchiere di acqua
1 cucchiaio di succo di limone
200-220 g di mandorle sgusciate

Mettete lo zucchero, l'acqua ed il limone in un tegame.
Fate sciogliere lo zucchero, una volta sciolto continuate la cottura fino a raggiungere il colore del caramello desiderato.
Su una placca disponete un foglio di carta da forno spennellata con poco olio.
Mettete le mandorle in modo ordinato.
Quando il caramello sarà pronto stendetelo sopra le mandorle.

Consigli:
-io non ho tostato le mandorle nel forno, il croccante è ottimo ma la mandorla è morbida, troppo per i miei gusti.
-quando il caramello è pronto potete incorporare subito le mandorle, il risultato sarà sicuramente più omogeneo.

9 dicembre 2008

Sfoglia di Tonno Speziata


Grazie ad Annamaria che mi tiene sempre aggiornata sulle varie raccolte, partecipo a quella di Anicestellato sui "buffet". La ricetta in questione è per tutte le occasioni, buona, semplice e pratica (non ci sono da fare porzioni !!) da quando ho iniziato a prepararla è stata sempre apprezzata da tutti.
Questa volta la ricetta l'ho presa dal blog "
Beau à la louche" !
Bon Appétit


1 scatola di tonno naturale (140g sgocciolato)
4 cucchiai di olio EVO
2 cucchiai di aceto balsamico
1 rotolo di pasta sfoglia

1 rosso d’uovo
curry in polvere
timo,
origano
parmigiano

Sgocciolate i
l tonno, rompetelo aggiungete l’olio, l’aceto e mescolate bene.
Srotolate la pasta sfoglia, spennelatela con il rosso d’uovo, spolverate il curry, mettete su metà rotolo il tonno ed il parmigiano.

Chiudere la pasta formando una mezza luna, schiacciatela leggermente, spolverizzate ancora con del curry, del parmigiano, timo e origano.
Mettere in congelatore per 30 minuti, quando si è ben indurit
a incidete la sfoglia in rettangoli larghi circa 2 cm.
Infornate, forno 180 gradi per 20 minuti fino ad ottenere una doratura.


5 dicembre 2008

Torta di Pere e Mandorle
direttamente dalla rivista "Donna Hay"























So che molte di voi sono abbonate a questa rivista, prima di acquistare questo numero non avevo mai avuto il piacere di sfogliarla.
Devo dire che mi ha notevolmente colpito, vuoi per le ricette, vuoi per le stoviglie ed i vari utensili, vuoi per le ambientazioni, ma soprattutto per le foto che sono stupende.
Oltre a questa torta ho fatto altre ricette ma ahimè il risultato non mi ha soddisfatto.
L'unico appunto che mi sento di fare è riguardo alla panna, mi sembra che venga aggiunta in troppi piatti.
Siete d'accordo oppure sono state solo le mie scelte sbagliate?!
Naturalmente auguro a tutti voi di passare giorni felici, vi penso sempre anche se vi scrivo poco!

90g di burro
90g di zucchero di canna
2 uova
120g di mandorle ridotte in polvere

40g di farina
1/4 teaspoon di lievito

la buccia di un limone grattato

2 pere

extra zucchero


Forno a 160 gradi per 35-40 minuti.
Mettete il burro con lo zucchero in un mixer, mescolate fino ad incorporare gli ingredienti. Aggiungete le uova, le mandorle, la farina, il lievito ed il limone mescolate fino ad incorporare tutti gli ingredienti.
Sbucciate le pere e tagliatele in quarti.

Mettete il composto in una teglia rettangolare 9,5x33 cm ( non avendo questa misura ne ho utilizzata una più piccola). Mettete le pere sopra il composto lasciando degli spazi le une dalle altre, premete leggermente e cospargetele di extra zucchero. Quando sarà pronta spolverate le pere con altro zucchero.
Suggerimenti la teglia sarebbe meglio se fosse bassa e molto lunga.
Non pressate troppo le pere o come nel mio caso verranno nascoste dal composto. Non lasciate tanto spazio tra un quarto di pera e l'altro, in questo modo ognuno avrà la porzione di pera e pasta.


2 dicembre 2008

Arrosto di vitello e patate di Delia Smith























Ahimè il tempo è tiranno, i miei post si fanno attendere! Per farmi perdonare vi dedicherò un secondo piatto goloso.
Ogni tanto anche in casa gallina si mangia e si cucina carne, io sono per il famoso detto "poco ma buono", cerco di acquistare carne italiana e prediligo i cari, vecchi negozi di macelleria alla grande distribuzione.
Aiutiamo i piccoli a vivere, avremo più qualità!
Per le patate di Delia Smith, sono uno dei tanti ricordi del periodo vissuto a Londra.
Generalmente queste patate vengono preparate con i succhi di cottura (unto) della carne tipo il tacchino, il roostbeef, l'arrosto... e accompagnate con lo Yorkshire pudding, delizioso ed insolito.






















L'arrosto è stato preparato con il metodo classico.

Le patate:
forno 200-220 gradi per 40-50 minuti, dipende dalle patate.
Scegliete delle patate di uguale misura medio-piccole, sbucciatele e lavatele.
A parte preparate dell'acqua che dovrà raggiungere l'ebollizione, salatela e immergete patate per circa 10 minuti.
Scolatele delicatamente, asciugatele con della carta assorbente, così come la pentole delle patate, riponetele ancora all'interno di questa, con l'aiuto di un coperchio shakeratele sù e giù.
Prendete una teglia (di coccio o porcellana) dal fondo alto, mettete dell'olio (io metto metà olio e metà unto di carne ancora caldo) aggiungete delicatamente le patate e infornate.
Cucinatele girandole e irrorandole almeno ogni 20 minuti con l'unto di cottura, quando saranno pronte formeranno una crosta croccante, uniforme con un colore giallo brunito all' esterno, mentre l'interno sarà morbido.
Importante: una volta pronte date una macinata di sale e servitele immediatamente!
Non sono buone fredde.